Dec 272013
 

wordpress logo

Dopo aver parlato di come prelevare automaticamente la prima immagine di un articolo WordPress, eccoci con un nuovo argomento. Dite che non è possibile velocizzare dell’87% il caricamento delle pagine sul proprio sito WordPress? Beh io dico che vi sbagliate! Seguendo questa procedura che ho trovato su Internet, sono riuscito a comprimere le pagine di NetworkItalia riducendole addirittura dell’87%. Per esempio la pagina principale del sito inizialmente pesava circa 101kb, adesso pesa 14kb, il che vuol dire che se prima per una linea 56k (per intenderci, la vecchia linea telefonica) erano necessari circa 14 secondi per caricare la pagina, adesso ne bastano 2-3. In generale il rapporto di compressione che si ottiene è circa del 75%. Oltre a velocizzare il sito, questa tecnica permette anche di risparmiare banda (bandwidth). Adesso che vi ho riempito già abbastanza la testa di numeri, calcoli e percentuali, passiamo al concreto e vediamo come fare per attivare la compressione.

Requisito fondamentale

C’è un solo requisito di cui necessitiamo per attivare tale compressione che però è fondamentale. Il server sul quale risiede il nostro sito WordPress deve avere la libreriazlib abilitata. Di norma quasi tutti gli hosting web hanno questa libreria abilitata, verificarlo è tuttavia molto semplice.

  1. Creiamo un nuovo file con Blocco note e inseriamo al suo interno questa riga di codice:
  2. Salviamo il file con estensione .php facendo attenzione che non venga salvato come .php.txt
  3. Lo carichiamo dove vogliamo sul nostro spazio web
  4. Apriamo tale file e controlliamo se la voce zlib è su enabled

Se la voce è disabilitata non potremo attivare la compressione di cui abbiamo parlato finora.
Se la voce invece è abilitata, continuiamo con la nostra procedura.

Inseriamo il codice nel file .htaccess

Per attivare la compressione dobbiamo inserire queste poche righe di codice all’interno del file .htaccess che si trova di norma nella root del nostro sito, ovvero nella cartella principale.

# compressione zlib
AddOutputFilterByType DEFLATE text/html text/plain text/xml text/css
<FilesMatch ".(js|css|html|htm|php|xml)$">
SetOutputFilter DEFLATE
</FilesMatch>

Il procedimento è ultimato. La velocità di caricamento delle pagine del nostro sito dovrebbe essere migliorata. Per averne conferma, utilizziamo questo tool gratuito e inseriamo l’URL del nostro sito nel campo Compression Check e premiamo sul pulsante Check. Si aprirà una finestra contenente varie informazioni fra cui anche il rapporto di compressione delle pagine che in media si aggira sul 75-80%. Io sono riuscito ad ottenere una compressione dell’87% circa.