Mar 072017
 

Sempre più italiani stanno andando all’estero a godersi la pensione. Non c’è da stupirsi, però. Infatti, la pensione italiana per un lavoratore medio, non è molto alta e non permette di vivere agiatamente, specialmente con la situazione economica di crisi attuale, in cui tutto il paese è costretto a vivere. Per questo motivo, molti nuovi pensionati, ma anche lavoratori indipendenti e dipendenti, decidono di muoversi altrove, in stati in cui la vita costa di meno o dove l’euro ha un cambio più favorevole.

Molti si spostano in sud America, ma, per restare più vicini alla casa che si è comunque deciso di lasciare, tanti optano, invece, per mete europee. Tra tutte, la più gettonata sembra essere la Bulgaria. Perchè? Perchè il costo della vita in Bulgaria è veramente basso. Vediamo qualche dettaglio interessante.

Come si vive in Bulgaria?

Il costo della vita in questo paese è uno dei più bassi di tutta l’unione europea. Comprare una casa può costare molto in altri paesi, ma non qui. Infatti, in Bulgaria, non è raro trovare case acquistabili a partire da ottanta mila euro.

Si tenga a mente che non si trattano di capanne o di case malfatte, ma di vere e proprie abitazioni con fondamenta solide e un’ottima struttura. Anche la vita quotidiana costa di meno, rispetto a quella che si può condurre in Italia.

Mangiando fuori si può arrivare a spendere meno della metà, rispetto a quello che si dovrebbe lasciare al ristorante se si fosse nella penisola. Fare la spesa ha dei prezzi molto ridotti, tranne che sulle marche più famose, le quali applicano la stessa tariffa in tutti il mondo. Tuttavia, se ci si butta sulle ditte locali, i prodotti sono sempre molto convenienti e di qualità. La tecnologia è meno costosa, anche se i prodotti di Apple e Samsung, raramente sono trovabili ad un prezzo inferiore a quello di listino.

 Posted by at 11:59 am

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)